FILTRI PER ARIA ULTRA 4 | 18 Maggio 2018

Filtro aria moto

filtro aria moto
Vi starete sicuramente chiedendo il significato racchiuso nella prima foto dell'articolo, beh e' una collezione molto precisa delle tecnologie applicate alla filtrazione Aria che avrete sicuramente sulle Vs motociclette, a meno che non siate super FURBI e non abbiate gia' montato un filtro aria Guglatech ULTRA4!

Siete dei gran FIGHI allora.
filtro aria moto
Good on YER!!!!

Per il resto di voi NON ANCORA fighi, una breve spiegazione di cosa c'e' nella foto e perche' :)

Iniziamo con le ovvieta', vi sono tecnologie "piatte" e tecnologie "spesse", 2D e 3D in gergo tecnico, nella filtrazione Aria

Let's state the obvious, there are flat and thick examples of Air filtration technology:

Filtro in carta, orgogliosamente rappresentato dal sacchetto dell'aspirapolvere in carta appunto;
Cotone, un bellissimo calzino da ginnastica usato;
Schiuma, una spugnetta per piatti nuova fiammante;
Grliglia piatta, l'amato colino per foglie da te'.
Quindi, racchiusa in questa foto stupenda, ci sono tutte le tecnologie utilizzate nella filtrazione di qualunque veicolo a motore con combustione interna, tutte tranne UNA, la Matrice "Profonda" 3D Guglatech dei Filtri Aria ULTRA4

Nota a lato, le foto ottenute con microscopio hanno tutte 55 ingrandimenti circa, questo per poter raffrontare subito le varie matrici e come sono costruite.

filtro aria moto
Filtri in carta conosciuti per l'ottima "segregazione" del particolato, e come per tutti i prodotti "cartacei", il processo produttivo vede la semplice compressione di un "tappeto" di fibre vegetali, ovviamente questo ne determina la non omogeneità'.
Come si vede benissimo nella foto al microscopio, alcune aree sono molto dense, altre hanno fori più' o meno grandi, e la struttura non e' compatta. Un buon filtro in carta può' raggiungere un flusso d'aria di circa 870 l(m²*s), e una "filtrazione" di circa 40-45 micron.

Con questo si intende che, idealmente, tutto cio' che e' piu' grande di 45 micron resterà' sul filtro e non passera' oltre fino alla camera di combustione.

Il calzino da ginnastica, beh, il mercato e' saturo di marchi blasonati e non che utilizzano in varie forme e qualita' la tecnologia basata sulla trama e ordito dei fili in cotone, e qui le cose iniziano a farsi interessanti.
filtro aria moto
Si, e' esatto, potete tranquillamente distinguere le voragini fra i fili dei vari strati, qui un famosissimo filtro per utilizzo stradale ON/OFF su tre strati, gli spazi fra i fili misurano fino a 400x700 micron, il sovrapponersi dei vari strati che si spera non siano allineati, dovrebbe far si che la struttura non sia una semplice serie di tunnel di passaggio di particelle molto grosse.


Flusso d'aria, quasi me ne dimenticavo, un buon filtro per applicazioni stradali on/off, in genere 3/4 strati, raggiungera' un valore prossimo ai 11.800 l(m²*s), mentre un filtro aria top di gamma per applicazioni sono per competizione su pista, in genere un due strati, si avvicinera' ai 12.500 l(m²*s)

Ora la mia favorita spugnetta per piatti, ovviamente per lavare i piatti :)

filtro aria moto
Beh, non e' che la situazione sia poi molto migliorata, abbiamo ancora dei passaggi molto grandi, con caverne che misurano anche 450 micron da parete a parete, e si spera che non siano MAI allineate.


Un filtro "aperto" da competizione solo pista arrivera' ad un "misero" valore di soli 7.800 l(m²*s).


Oh, ma ovviamente tutti sapete che i filtri basati su tecnologia Cotone e Schiuma fondano la loro capacita' di trattenere particelle sull'adesivita' degli olii, spesso a marchio proprio e specifici, con cui vengono imbevuti/impregnati, ed e' questo il grandissimo problema, dato che sono poco piu' che della carta moschicida con forme diverse.

filtro aria moto
Finché' l'intrappolamento da parte dell'olio di particelle via via più' grandi non avrà' raggiunto un certo valore soglia, differente da marca/tecnologia/design fra di loro, il filtro non inizierà' a lavorare sui grossi "pezzi", e parliamo tranquillamente di particolato di dimensioni superiori ai 140-200 microns, sabbia grossa ragazzi.

Qui un esempio, strada molto polverosa in Italia, un lungo percorso con un filtro di ottima marca e qualita' da Strada ON/OFF appena manutenuto con il kit originale della casa.
filtro aria moto
Beh, ottimo direte..... erm, no poi cosi' tanto.
filtro aria moto
I cornetti interni alla scatola filtro, dopo il filtro aria, sono cosparsi di fine e medio particolato, e questo non e' accettabile in un filtro NON DESTINATO alle competizioni in pista.


Tantissima aria, ovvio, anche troppa, e allo stesso tempo molta polvere che si e' fermata, immaginatevi quella che e' passata in camera di scoppio, piu' pesante dato che non e' riuscita a fermarsi sulle superfici.

Sia i filtri in Cotone a trama e ordito che quelli in Spugna fanno parte della tecnologia a filtrazione "profonda" 3D, parliamo della filtrazione a membrana piatta, ovvero 2D.

Per ultimo, ma non per importanza, il colino, unico rappresentante della tecnologia 2D negli esempi e sul mercato.

Qui e' stato sufficiente una magnificazione solo di 10 volte per poter distinguere chiaramente la situazione, e di nuovo le voragini di qui stiamo parlado sempre.

filtro aria moto
La griglia cosi' composta e' molto ordinata e precisa, si puo' chiaramente vedere la grande tecnologia alle spalle, ma anche qui i "buchi" di passaggio aria sono davvero grandi, monotrato e senza l'ausilio dell'intrappolamento dell'olio.


Il flusso d'aria che questa tecnologia permette e' fenomenale, sembra uscito da un film di fantascienza: 16.700 l(m²*s) !!!! INCREDIBILE, ma particelle di quasi 100 micron che la matrice lascia passare sono davvero dei "pezzi" di terra e sassolini mica piccoli per permetter loro di raggiungere la camera di scoppio.

MA, davvero pensate vi sia bisongo di un apprto d'aria 18 volte maggiore di quello che il filtro in carta originale garantisce? 18 volte ???? MAPERDAVVERO????? Il rapporto stechiometrico aria benzina di un normale motore a ciclo 8 benzina e' di 14:1, davvero???? tutta st'aria?

Pensate che poi si creeranno turbinii in scatola filtro e cornetti di aspirazione, nessuna stratificazione di flusso, nessun fronte compatto d'aria a pressione costante ma "calmo" in termini di "laminazione", va bene portare un minimo di turbolenza al punto di iniezione o nebulizzazione, ma prima no.

Ma allora perche' tutto cio?, perche' nonostante sia chiarissimo che la protezione NON e' piu' il centro di attenzione dello sviluppo di tali prodotti, nessuno si sta concentrando sulla soluzione e invece punta sempre e solo all'ultimissimo micro-cavallo in piu'? (sempre che sia ottenibile)

Beh, io NON LO SO, ma non e' la strada che abbiamo scelto NOI.

La Guglatech e' nata per raggiungere la massima protezione degli impianti di alimentazione benzina, ed e' ovvio che volessimo raggiungere lo stesso scopo anche nella filtrazione aria, che altro!!!!

Ma come si fa a progettare un ottimo filtro? Quali sono i passi da seguire? Il primo e' ovviamente prefiggersi un risultato!! Il GOAL ASSOLUTO!!

E noi ne volevamo fare 4


PROTEZIONE SUPERIORE dei filtri originali in carta, particelle sempre piu' piccole e non dannose nel motore;
MIGLIORARE IL FLUSSO D'ARIA, una miglior risposta dell'accelleratore senza compromettere la coppia per raggiungere potenze in alto;
ECOCOMPATIBILE ED ECONOMICO, manutenzione semplicissima, nessun contaminante, solventi, olio, spry, amico dell'ambiente;
VITA INFINITA, un filtro la cui manuntenzione non ne degradava le caratteristiche e nessuno spreco continuando a buttare filtri su filtri.
Ma come fare ad ottenere tutto cio'? Semplice, applicare piu' tecnologia, i migliori materiali, e migliorarsi sempre.

Questa e' la NOSTRA MATRICE 3D al microscopio.
filtro aria moto
I fori di passaggio aria non sono cosi' rarefatti come nella matrice della carta, sono piu' piccoli di tutte le altre tecnologie, in questa configurazione fra 30 e 35 micron, tecnologia a SECCO, filtrazione che fin dal primo istante raggiunge i migliori valori fino al momento in cui una semplice soffiata d'aria o una sciacquata con acqua lo fara' tornare nuovo.
E il flusso d'aria?? Abbiamo fatto del nostro meglio con 2700 l(m²*s), tre volte meglio della carta, ma tre volte peggio del "peggiore" della comparazione fra i filtri da "scaffale" aftermarket, e nonostante un valore cosi' "basso", abbiamo ottenuto un'ottima risposta del motore, piu' pronto ma senza buchi e con una protezione fenomenale.

I nostri filtri Aria sono stati progettati per farVi fare il giro del mondo, la vacanza dei Vs sogni, la Vs rotta da "pendolare" o una girata fuori porta, sia essa ON o OFF, non saranno il massimo in pista, ma sono filtri duri e puri per applicazioni dure e pure, quelle della vita di tutti i giorni ovunque Voi siate nel mondo.

E il BETA ratio ??...... questo sara' argomento per la prossima volta.


Restate con noi!!




stay tuned

DOWNLOAD PDF
DOWNLOAD PDF
GUARDA TUTORIAL
GUARDA TUTORIAL
CONDIVIDI!
#GUGLATECH
CONDIVIDI!
#GUGLATECH

LASCIA UN COMMENTO

Non ci sono commenti per questo articolo. Diventa il primo!!

LASCIA UN COMMENTO

©2019 Guglatech Srl
P.IVA 02234540561

Send this to a friend